Il blog dell'Indie Snob

19 aprile 2010

Se in un pezzo ci sono i violini è automaticamente una pacchianata troppo prodotta. A meno che non siano elettrici.

Filed under: Indiesnobismi — Tag:, , , — Indie Snob @ 15:35
Annunci

7 commenti »

  1. è verissimo

    Commento di sergio — 20 aprile 2010 @ 15:39

  2. Gli Afterhours sono troppo volgari.

    Tutte le migliori band sono inglesi.

    Gli Strokes sono americani, ergo fanno cagare.

    Quando sono in macchina ascolto solo Radar Love dei Golden Earing.

    Ho posto le basi per la reunion dei Libertines.

    Al concerto dei Kasabian ho parlato con Sergio Pizzorno in genovese.

    Commento di flavio — 21 aprile 2010 @ 23:18

  3. Ti regalo questa, Mist: “Volevo provare ad ascoltare i Canadians ma poi ho scoperto che sono italiani”

    Commento di la Volpe — 22 aprile 2010 @ 02:30

  4. scusate, sono davvero super OT, ma questa cover di love will tear us apart la dovevo condividere con qualcuno e questa mi sembra davvero la sede più adatta:

    enjoy!

    Commento di bgmole — 23 aprile 2010 @ 14:26

  5. “thom yorke è dio”

    peraltro è verissimo

    Commento di Andrea — 24 aprile 2010 @ 09:31

  6. VIOLINO ELETTRICO DISTORTO RULEZ!

    Commento di JJLuke77 — 5 maggio 2010 @ 10:18

  7. Se sono un VST al contrario sono avanti

    Commento di Panzerfaust — 12 giugno 2010 @ 03:23


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: